giovedì 29 novembre 2012

Pomeriggio di Stages

Domenica 16 dicembre 2012
Pomeriggio di Stages
dalle ore 17.00 alle 18.00 STAGE DI BACHATA
dalle ore 18.15 alle 19.15 LEZIONE DI MOVIDA FITNESS
contributo partecipazione euro 10 compreso buffet
presso
Palestra Elan Vital Via Goito 132 - Padova Zona Bassanello

Stage di bachata livello open adatto a chiunque abbia almeno la base della bachata

Lezione di Movida Fitness una lezione di fitness diversa da tutte le altre

SABOR DE CUBA 


giovedì 22 novembre 2012

Nuovo corso di ballo livello base

Nuovo Corso Base
Domani 23 novembre inizierà un nuovo corso base di salsa, merengue, bachata presso la Palestra Elan Vital Via Goito, 132 Padova Zona Bassanello. E' un corso dedicato a chi non ha mai ballato non ha mai fatto un corso di balli caraibici. Si inizierà piano piano col merengue per iniziare a muovere i primi passi. Il merengue è un ballo molto divertente e apparente semplice da apprendere che aiuta con i movimenti base ad iniziare il processo di apprendimento basilare per salsa e bachata. La prima cosa da apprendere è lo spostamento del peso del corpo ed il merengue è adatto a questo. Poi nelle lezioni successive ci si cimenterà nella base della bachata per apprenderla e poi un po' alla volta iniziare le basi della salsa cubana. Periodicamente poi si riprenderà la bachata e il merengue. Il corso è finalizzato ad apprendere nozioni per poi metterle in pratica il prima possibile in sala da ballo. Dopo 2 mesi di corso si avranno appreso le basi di questi balli. Nei livelli successivi si procederà crescendo con passi, figure e coreografie via via più ricche e divertenti.

mercoledì 21 novembre 2012

abakuà

Gli abakuà (o naniga) sono società segrete maschili sorte a Regla, alla riva opposta alla baia de La Habana, nel 1834, in un cabildo carabalì. L’etnia carabalì proviene dal sud Nigeria (Calabar) e dal Camerun. Sono associazioni di mutuo soccorso il cui principio morale è quello di essere buon padre, buon figlio, buon fratello, buon amico; gli abakuà fanno giuramento di amarsi, di conservare i segreti, di non usare armi da taglio. Inizialmente avevano la fama di essere collerici e avari, ma laboriosi, per questo acquistavano la libertà prima di altri.
Il loro libro sacro è l’Estatuto, che stabilisce i rituali della pratica religiosa (esoterismo e magia).
La loro raffigurazione è il diablito, un diavoletto incappucciato.
A metà 800 le autorità spagnole proibirono ogni rito non cattolico e gli abakuà iniziarono a celebrare clandestinamente i loro riti. Oggi, pur non essendo più perseguitati, mantengono segrete le loro attività, che sono aperte ai bianchi ma non alle donne (che possono però partecipare alle messe spirituali).
Gli iniziati non possono divulgare i misteri, o vengono puniti duramente. Ogni iniziato prende il nome di un morto durante l’iniziazione,che si svolge sotto una ceiba dalle 24 alle 6.
La figura più alta è quella del re (iyamba) seguito dal mocongo (potere militare), isuè (potere ecclesiastico), empegò (potere legislativo); poi seguono i poteri minori. La loro chiesa è il fambà, o cuarto fambà, stanza in cui si svolgono le cerimonie segrete; il loro simbolo il tamburo èkue; i toques eseguiti permettono la comunicazione tra i vivi e i morti.
Non si trovano abakua oltre la provincia di Matanzas.

martedì 20 novembre 2012

OBATALÁ (OBBATALÁ)

OBATALÁ (OBBATALÁ)
ORICHA/SANTO La Vergine della Mercede
SESSO Divinità androgina
CARATTERISTICHE Creatore della terra e del genere umano; padrone della pace e della giustizia; fratello di Oddúa
ORICHA/COLORE Bianco
ORICHA/NUMERO 8, 18, 28, 38, 48 e i multipli di 8
ORICHA/MALATTIA Cecità, paralisi, demenza
ORICHA/ANIMALE Capra, colomba, fagianella, gallina bianca
GIORNO DELLA SETTIMANA La domenica
FESTA 24 settembre
Obatalà è il Dio della pace, il padre benevolo di tutti gli orishas e dell’umanità. E’ lui che presiede alla testa e alle menti degli esseri umani. Olofi creò l’universo, ma diede ad Obatalà il compito di organizzare il mondo e di creare l’umanità. Obbatalà è la fonte primaria della purezza e della saggezza, è comprensivo e pacifico. Malgrado ciò, il suo aspetto è quello di un guerriero e grazie a questa veste, riesce ad imporre la giustizia.
Il suo colore dominante è il bianco, a volte mescolato al rosso, al marrone o ad altri colori che stanno a rappresentare i suoi diversi cammini. Porta sempre il suo attributo un “IRUKE”.
Le se danze sono soavi e non sono lussuriose e tanto meno erotiche; danza come se portasse il peso del mondo sulle spalle.
questo Orisha ha 24 strade
I suoi cammini:
Diversi sono i suoi cammini ed è l’unico Orisha ad avere sia cammini maschili che femminili.
Ayagguna: Obatalá forte e guerriero che porto la guerra a tutto il mondo e se sincretizza con San Manuel o San José.
Oddúa: E’ la rappresentazione dell’Osún che consegnano ai babalawo e viene sincretizzato con il “Santísimo Sacramento del Altar”. Si dice che se qualcuno lo vede rimane cieco.
Obanlá u Ochanlá: Una dei più importanti e se sincretizza con la Purísima.
Aremú: Obbatalà che se sincretizza con Nuestra Señora de las Mercedes.
Yemmú: Obbatalà che se sincretizza con Santa Ana.
Ochagguiriñan: Obbatalá umile, quando si arrabbia butta via il bastone e inizia a danzare col machete. Se sincretizza con il Cristo Crucificado.
Agguemo: Può essere uomo o donna e se sincretizza con San Josè o Santa Lucía rispettivamente.
Yekun Yekun: Vive nel buio e se sincretizza come la Santísima Trinidad.
Tabalí: E’ sorda se sincretizza con Santa Rita de Casia.
Eruaddye u Eyuaro: Figlia di Olofi, è una delle Dee più forti.
Obbalufon: Obbatalà molto vecchio e se sincretizza con Jesús de Nazareno.
Ekenike: Anche questo è un guerriero e molto vecchio.
Obba Ibo: Obbatalá donna che è cieca, oppure uomo molto antico e misterioso.
Nana Bulukú: Obbatalà nel cammino Ararà
Agguemo o Alaguema: Obbatalà molto vecchio, oppure donna.
Baba Fururú: Obbatalá dei bambini e se sincretizza come San Joaquín.
Ocha Ulufón u Obalufón: Fu il primo a parlare e gli dono agli uomini la parola.
viene rappresentato a volte come femmina , oltre come maschio ; anche se di solito viene sincretizzato con la Madonna de las Mercedes, in altre strade o “avatares” ( il destino ) viene associato a diversi santi cattolici; ad esempio: quando è Ochanlà si sincretizza con las Mercedes e Sant’Anna, quando è Ayaguna diventa Cristo all’età di 33 anni . OBATALA’ è il padrone delle teste e della salute degli uomini ; si veste di bianco che è il simbolo della purezza e delle sue caratteristiche principali; è giusto, ciò fa di lui uno degli Orishas piu’ rispettati. Vive sulla cima della montagna e fu l’inviato di OLOFI sulla terra per governare la pace , il rispetto, l’armonia , la verità, perciò governa i pensieri, le idee e i sogni di tutte le persone ;è il creatore del mondo , della nascita, del principio di tutto e dell’intelligenza .Nella Santeria gli si rende omaggio per la sua importanza, per questo durante il primo anno, i nuovi santeros vestono di bianco anche se non sono figli suoi. Il vestito bianco è l’elemento indissolubile per tutti i babalochas e gli iyalochas , utile per depurare e contrastare tutte le cose negative.Chiaramente il suo colore è il bianco, quindi anche la sua collana a seconda della strada che rappresenta. I suoi metalli sono bianchi come l’argento.Il primo cammino di OBATALA’ è ODUA, che in Nigeria significa il principio e la fine della terra e il cielo . OBATALA’ è il cielo, ODUA la terra.Gli otanes di OBATALA’ sono quattro, si collocano in una zuppiera bianca , collocata piu’ in alto possibile, con rappresentazioni in metallo bianco del sole, della luna, del serpente dello scettro ( poaye ), di una corona di 16 piume di pappagallo, burro di cacao, il tutto coperto di cotone : perché la pietra dove abita OBATALA’ non può soffrire le inclemenze del sole, dell’aria, né il sereno. OBATALA porta una campana di forma allungata e di metallo argento chiamata “agogo” che viene suonata per richiamare la sua attenzione.OBATALA’ è uno degli Orishas a cui appartengono piu’ piante, alcune di loro sono : acacia, aguinaldo bianco,basilico, cotone, riso, artemisia, zafferano, giglio, bietola, campana, cipolla, cocco, trifoglio e viola. Gli animali preferiti sono: capra, colomba e gallina bianca .
Invocare Obbatalá
Obatalá, Obataisa, abatayanú, Obirigwalano.
Katioké okuni ayé. Kofieddenú babamí.
Ayagguna leyibo jekua babá Oddumila.
Odduremú asabbí oloddó.Babá mi ayuda.(Agó)

OGGÚN

OGGÚN
ORICHA/SANTO San Pietro, San Paolo, San Giovanni Battista, San Michele Arcangelo
SESSO Divinità maschile
CARATTERISTICHE Dio della guerra, del ferro, della tecnologia, delle montagne, della ferramenta, delle catene, dei parafulmini, dei meccanici, degli ingegneri, dei soldati, dei fisici e dei chimici; violento, coraggioso, solitario e astuto; fratello di Changó e Elegguá; amante di Yemayá
ORICHA/COLORE Viola, verde, nero
ORICHA/NUMERO 3, 7, 13, 21, 23, 33, 43 e i multipli di 3 e di 7
ORICHA/MALATTIA Febbre, operazioni e qualsiasi incidente con perdita di sangue
ORICHA/ANIMALE Capra, montone, gallo, cane, colomba
GIORNO DELLA SETTIMANA Il martedì
FESTA 24 e 29 giugno

E’ il padrone dei metalli , fucine, montagne, chiavi , catene, parafulmini. E’ un fabbro ed un abile agricoltore.
E’ violento, solitario , coraggioso, astuto, ubriacone, diffidente e molto infelice . La sua vita è una lotta continua , soprattutto contro suo fratello CHANGO’.
Vive nella foresta e la conosce in profondità.
Accompagna sempre ELEGGUA’, sono praticamente inseparabili e insieme fanno tutti i tipi di malefatte .
OGGUN prende possesso dell’iniziato.
Quando ciò accade , il suo fundamento non ha la stessa forma materiale di quando si riceve come parte dei Guerreros.
Nel secondo caso è un piccolo OTA’ con delle riproduzioni in miniatura degli arnesi da lavoro quali: pala, vanga, piccone, zappa, rastrello, coltello, martello, incudine, machete ed altri.
Ma nel primo caso, quando è OGGUN di fundamento, il suo recipiente o casa dovrà essere di ferro dove si introducono degli arnesi più grandi ed altri utensili, il suo OTA’ si completa con un set di conchiglie .
OGGUN è il padrono di fabbri, ferrovieri, meccanici, ingegneri, minatori e militari,cacciatori, guerrieri, orefici, barbieri, macellai, meccanici, piloti, e in generale tutti i lavoratori dove si impiegano ferro e acciaio

Il suo numero è il 3 .
I suoi colori sono il verde , il viola ed il nero .

Si veste di viola e dalla sua vita pendono delle foglie di mariwò ( guano ); usa una borsa di pelle abbellita con conchiglie; la sua collana è di perline nere e verdi alternate.

Il suo ricettacolo è un piccolo contenitore di ferro a 3 gambe dove vive con Ochosi.

I suoi attributi sono tutti, chiodi, ferri di cavallo, coltelli, incudini, rastrelli, pale, picconi, martelli, machete, pale, ecc

I suoi animali preferiti sono : gallo, cane , colomba, caprone e capra .
Alcune delle sue piante predilette sono: anamù, guizzo di cavallo, zenzero, jaguey, tribolo giallo e carrubo .

I suoi cammini
Oggun Onira
Oggun Aroye
Oggun Oloko
Oggun Adeola
Oggun Jobí
Oggun Adaiba
Oggun Meye
Oggun Aguanile
Oggun Kobu Kobu
Oggun Shibiriki
Oggun Areré
Oggun Alagbo
Oggun Onile
Oggun Ja
Oggun Onire
Oggun Oke
Oggun Wari
Oggun Soroke
Oggun Olodde
Oggun Aladu
Oggun Ñako Ñiko
Oggun Valanyé
Oggun meyi

ELEGGUÁ (ELEGBÁ, ELEGBARA)

ELEGGUÁ (ELEGBÁ, ELEGBARA)
ORICHA/SANTO L’Anima Solitaria del Purgatorio, il Bambino di Atocha, Sant’Antonio da Padova
SESSO Divinità maschile
CARATTERISTICHE Dio dei viaggi, padrone degli incroci e guardiano delle porte; personificazione del rischio e della morte; figlio di Obatalá e Yemú
ORICHA/COLORE Nero, rosso
ORICHA/NUMERO 3, 21
ORICHA/MALATTIA Trombosi, emorragie
ORICHA/ANIMALE Jutía, topo, montone, cervo, pollo, gallo, colomba, tartaruga
GIORNO DELLA SETTIMANA Il lunedì e il terzo giorno di ogni mese
FESTA 3, 13, 29 giugno

Elegua è il custode di tutte le strade, la foresta e la savana, è il primo dei quattro guerrieri con Ogun , Ochosi e Osun . Si accompagna sempre a Changò, di cui si dice è Ocanani, che significa fatti di un solo cuore, inseparabili.
Si muove tra gli angeli a destra (401) e coloro che sono a sinistra (il 201).
Ha potere su entrambi i lati, controlla i regni del bene e del male, si crea un equilibrio tra le due forze, pur avendo il controllo su di essi.
Degna di nota è la coincidenza con i vari pantheon della cultura globale, in cui frequentemente osservata l’esistenza di una divinità che ottiene sempre per prime le offerte al resto della divinità.
Nell’immaginario popolare è visto come un bambino con la faccia da vecchio, questo per sottolineare la sua ambiguità, il suo essere tutto e l’opposto di tutto.
Il popolo di Santo lo raffigura come una piccola testa di cemento che,caricata nella maniera opportuna dai sacerdoti, viene posta dietro alle porte di casa a difesa del focolare e della persona
La sua arma è la parola, sagacia e astuzia gli fanno da scudo, permettendogli di trionfare in ogni situazione. Trasforma il diritto in rovescio e viceversa, sconvolgendo le più accurate previsioni e stravolgendo l’ordine delle cose per poi riportare tutto allo stato attuale.
Viene invocato nella risoluzione di ogni tipo di problema, da quello finanziario a quello più squisitamente sentimentale.
A lui ci si rivolge anche quando si desidera convolare a giuste nozze, per questo infatti è chiamato il santo “casamenteiro” ossia colui che promuove i matrimoni.

Altre interpretazioni di Elegguá

Diventa un temibile guerriero feroce, quando si unisce a Oshosi,Osun e Oggún, nulla lo ferma.
E ‘considerata il messaggero chiave di Olofin.
E’ il depositario dell’Ashè, ovvero del potere spirituale.
E’ anche simbolo degli opposti.
E ‘il custode della savana e della foresta.
Vive nella maggior parte dei casi dietro la porta, rendendo il ile di chi lo possiede
Padrone assoluto delle strade,che chiude o apre ,per la felicità o l’infelicità degli esseri umani.
Se nella Santeria cubana sant’Antonio è una delle Sette Potenze Africane, nella moderna Umbanda vibra nella cosiddetta Linea di Santo di Oxalà, insieme a San Francesco,Santa Clara, Sant’Espedito, Santa Rita, San Benedetto… Anche se Zelio de Moraes, il fondatore di questa corrente spirituale, lo aveva messo, fin dall’inizio in una delle Sette Linee.
Per alcuni è una figura scomoda, visto il suo ambiguo rapporto con Exù.
Si situa a metà strada tra gli esseri umani e gli esseri divini.
Viene personificato in un bambino, messaggero capriccioso ma anche ingenuo tra i due mondi.
Proprio per questo suo ruolo di intermediario tra uomini e divinità, Elegguà ha una stretta relazione con Orula. Qualunque azione voglia intraprendere un credente nella Santeria, la prima cosa che farà sarà consultare Elegguà, chiedere il suo consiglio e il suo permesso.
In tutti i rituali santeri, a lui è dedicata la prima offerta sacrificale, poiché è Elegguà che apre ogni sentiero e decide se liberare la strada verso il raggiungimento di un obiettivo a costellarla di ostacoli e difficoltà.
Tutte le feste della Santería cominciano e terminano con canti, ritmi e danze per Elegguá.
il suo numero è 3, i colori rosso e nero.
Lunedi ‘e il 3 di ogni mese sono l suoi giorni.
Il sincretismo è confrontato con il Santo Bambino di Atocha (1 gennaio).
La sua festa è il 6 gennaio e il 13 giugno.

Si saluta ¡Laroyé Elegguá! Laroya Elegguá saluto!
Offerte

A Elegguá si offre pesce affumicato e cavia, mais tostato,cachaça, rum, grappa, tabacco da fiuto, caramelle e dolci di ogni genere.
Le offerte che maggiormente vengono tributate a questa entità sono la farofa (farina di manioca con olio di palma rosso/dendé), monetine, chiavi,sigari, liquori forti, candele, frutta (banane, more,cocco..)Jutías -in casi meritevoli ,croto, algarrobo, alcanfor, almacigo, berro, albahaca, ají chileno, ají guao guao, álamo, atiponlá, almendra, pata de gallina, Ceiba, curujey, chichicate, bejuco guaro, jobo, peonía, peregún, maravilla, pica pica, raspa lengua, siempreviva, rompesaragüey, verdolaga, travesura, zarza blanca, pendejera, piñón botija, etc

Erbe corrispondenti:Grama de caballo, espartillo, abre camino, yerba fina, albahaca, meloncillo, ítamo real, piñonero y yamao.

Per Elegguà si lavora con numero 3 erbe

Si sacrificano in suo onore capre, galli , galline

Tutte le feste della Santería cominciano e terminano con canti, ritmi e danze per Elegguá.

Egli balla con il suo attributo, il garabato, una sorta di gancio o di ramo curvo con il quale apre il cammino agli uomini.
Colore delle candele nella pratica spirituale:

-bianche: per impetrare benedizioni e nell’Umbanda
-rosse: in assunti d’amore, energia, forza vitale
-marroni: in assunti economici e giustizia
-nere: per eliminare il male o per castigare una persona
-rosse e nere: per aprire i cammini, spezzare il male…


A cuba è molto comune,trovare un Eleggua di cemento,posto all’ingresso delle abitazioni
Un babalawo, come anche un babalocha e iyalocha,previa consulta con i caracoles o il tablero de Ifá in accordo con l’Angel de la Guardia,di chi deve riceverlo,possono decidere di costruirlo.

Si utilizzano dunque:

Terra di un incrocio,di un formicaio (bibijaguero), chiesa, strada, municipio, carcere, un ospedale, un panificio, ecc
Tre erbe e sette pezzi di palo monte, una pietra nera della montagna (otan)
Polvere cascara sacra
Acqua di un omiero,acqua di mare,fiume,pioggia e acqua santa
manteca de corojo, vino, miele ed un pezzo di carbone
Si mescola tutto con un pò di cemento,e si dà la forma adeguata all’Orisha
Mentre è ancora fresco,bisogna inserire,occhi, naso, bocca, orecchie, ecc., utilizzando un paio di caracoles (cinturita), le stesse utilizzate per il Diloggun
Una volta terminato,il Babalawo,lo seppellirà ad un crocevia,in questo modo prenderà la forza della terra e della natura
Dopo 7 giorni,viene riesumato,e sacrificato un gallo,che andrà inserito nel foro del terreno al posto dell’Elegguà.
Verranno inoltre inseriti nel foro stesso,mais, banane, rum, cocco, miele, e tutto ciò che è collegato ad Elegguà
Si reciterà un Padre Nostro e una volta portato a casa bisognerà lavarlo con lana di pecora (ewe)
E’ possibile decorarlo con i colori (rosso e nero) appartenenti a questo Orisha,un pezzo di rame e una piccola piuma sulla testa.

Non avrà bisogno di molte cure,tuttavia andrà alimentato ogni lunedì e ogni 3 del mese
I giorni 9-12 invece,può essere esposto al sole se unto con manteca de corojo
Verranno fatti 3 schizzi di acqua per terra,toccando il suolo e baciando le dita della propria mano
Ci si rivolge verso la statuetta di cemento chiedendo ogni tipo di fortuna (guarigioni,giustizia , clienti, amici, soldi, ecc.) salutandolo cosi:

“Alá le alé, cupaché, agó meco” o “Eleguá aké ború aké boyé, torí torú la yá fi yoruaré”
“ Bará laroyé achucaí colaguóla un bele kún laroyé un chéche óni coní óni condorí”.
Patakí de Elegguá

Oxalà, Oxùm e Iemanjà condividevano le stanze in un palazzo dove consultando con le
conchiglie, predicevano il futuro a quanti si presentavano alla loro porta.
All’inizio della strada che conduceva al palazzo, in una piccola casa, abitava Elegbarà che
lavorava come portiere per gli Orixàs.
I clienti che ricevevano i responsi o i consigli pagavano la profezie con galline, colombe e
danaro a Iemanjà, Oxùm e Oxalà, che vivevano nell’opulenza.
- Elegbarà, c’è Iemanjà?
- Sì, entra pure.
- Elegbarà, Oxùm sta consultando?
- Certamente, certo accomodati.
- Elegbarà, Oxalà riceve oggi?
- Si, certamente.
Alla fine della giornata Xangò, Ogùm e Oxossi andavano al palazzo a festeggiare e mangiavano
a sazietà. Ad Elegbarà erano lasciate sempre e soltanto le ossa. Il portiere non ne poteva più di
soffrire la fame. Un giorno Elegbarà pensò:“E’ ora di cambiare le cose. Alla prima occasione gli
farò vedere chi sono io.”
Una notte di tempesta un topo grande e grosso che sfuggiva alla pioggia, entrò nella casa di
Elegbarà. Egli l’uccise e si disse: “Con questo topo avrò del cibo per parecchi giorni, è
comunque più di quanto mi mandano dal palazzo.” Preparò le razioni per i giorni successivi e la
mattina seguente si sedette sorridendo sulla porta della casa. Alla richiesta del primo consultante
il portiere rispose: “Oxùm è in viaggio e non so quando ritornerà.” Alla domanda del secondo,
il padrone delle strade rispose: “Oxalà è andato dalla sua famiglia e rimarrà con essa per un
tempo indefinito”. Quando un altro consultante arrivò Elegbarà rispose: “Iemanjà è al mare e
non so quando farà ritorno”.
Rispose con lo stesso tono a tutti quelli che venivano a palazzo e quel giorno nessuno
attraversò la porta.
Fece questo anche nei giorni successivi e quando Oxalà, Iemanjà e Oxùm videro la dispensa
vuota, cominciarono a preoccuparsi.
Chiamarono Elegbarà, che, seppur molto magro, era sopravvissuto grazie al topo, e gli chiesero:
- Che succede Barà? Perché nessuno viene più a consultarsi con noi?
- Non saprei, sembra che tutti siano felici e non abbiano problemi.
Le cose andarono di male in peggio e gli ospiti abituali del palazzo cominciarono a soffrire le
conseguenze della scarsità di cibo.
Xangò, grande mangiatore, era il più interessato a trovare una soluzione e si sedette a pensare
ad essa.
Non aveva peraltro la minima intenzione di contribuire con il suo per pagare le cene.
Dopo aver parlato con Oxalà, Oxùm e Iemanjà, gridò:”Ma siete matti! A chi è venuto in mente
di lasciare senza cibo Elegbarà che è il portiere e il padrone delle strade?
Chiamatelo e mettetevi subito d’accordo con lui”.
Iemanjà chiamò Elegbarà, Oxùm lo fece accomodare e gli servì un bicchiere di miele e grappa.
Oxalà gli chiese:”Dimmi Barabarà, sei arrabbiato con noi?”. Elegbarà rispose:
“Non sono arrabbiato, sono solo affamato e ho deciso di farvi provare quello che provo io”.
Allora Oxalà gli propose un patto: per ogni persona che il portiere lasciasse entrare, avrebbe
ricevuto un pollo.
Tutti furono d’accordo;
Elegbarà uscì per strada e vide una donna che voleva sposarsi, la inviò
a Oxùm; vide quindi una madre angosciata per la sorte di suo figlio, la condusse da Iemanjà; più tardi, riconoscendo un uomo che soffriva di una malattia, lo mandò da Oxalà.
Giorno dopo giorno riempì nuovamente le dispense del palazzo..e le sue…perché ora aveva cibo a volontà e
si sentiva soddisfatto.
Da quel giorno Elegbarà è il primo Orixà che va nutrito ed invocato, senza il suo aiuto infatti nessuna richiesta può raggiungere le orecchie dei Santi ed ogni supplica rischierebbe di cadere nel vuoto.

OBI Noce di cocco (Cocos nucifera Lin.)
Frutta considerata sacra dagli Yoruba,per una leggenda quando si parla di Santi Africani le
biografie degli stessi hanno spesso differenti versioni… si concorda comunque che fosse un
ragazzo che adorava danzare, cacciare, passeggiare, ma aveva il difetto di essere molto litigioso e
borioso, alcuni dicevano che con la testa non ci fosse tutto, per questo motivo non aveva la
capacità di distinguere il bene dal male e commetteva malvagità senza essere malvagio. Si
divertiva moltissimo a ingannare le persone e a raccontare bugie.
Fu chiamato Elegbarà perché era di sangue reale. Un giorno, scortato da un numeroso seguito,
si fermò a un quadrivio e incerto sulla via da prendere, retrocesse di tre passi per vedere meglio
l’ambiente. Fu allora che, dritto innanzi a lui, nell’erba, vide come due luci, due pupille luminose
che lo fissavano. Si chinò su quelle luci pieno di timore e raccolse un cocco. Lo portò a casa e
raccontò ai genitori la vicenda, ma questi non gli credettero, abituati alle sue marachelle ed alle
sue bugie. Il cocco finì abbandonato dietro una porta. Dopo due giorni, durante una festa, il
cocco ricominciò a brillare nuovamente di una luce fortissima. Tutti si spaventarono. Questo
fenomeno coincise con la morte di Elegbarà. Per tutta la durata del funerale il cocco continuò a
brillare.
Alla morte di Elegbarà seguì un periodo di grande carestia e di continue calamità. Gli indovini
del paese si riunirono e sentenziarono che la causa era da ricercare nell’abbandono in cui era
stato lasciato il cocco di Elegbarà. Quando andarono a rendergli omaggio era già marcio e
consumato dai parassiti. Allora i sacerdoti presero una pietra nella savana e invitarono lo spirito
di Elegbarà a risiedervi dentro, quindi gli fecero offerte. La carestia finì, tornò la pioggia a
benedire i campi e il regno tornò florido. Da allora lo nutrirono e lo onorarono ed Elegbarà si
trasformò in Orixà.
Il cocco rappresenta Elegbarà e si può mettere una noce di cocco dinnanzi alla sua statua
consacrata, decorata con tre buzios bianchi a raffigurare gli occhi e la bocca del santo (alcuni ne
aggiungono altri due a raffigurare le orecchie). I rituali potranno essere svolti davanti a questa
fermezza che tradizionalmente viene posta dietro alla porta di casa. Ogni settimana si accenderà
davanti al cocco ed al Santo una candela, gli si offrirà liquore e tutti i doni classici che vengono
devoluti a questa entità.


Attributi (Objetos de poder )

L’oggetto del potere è uno scarabocchio.una trappola per topi, monete, giocattoli per bambini come marmi, fischietti, sonagli, letame e cappello di paglia, verniciato con un sonaglio a colori.

Costumi Elegguá

Elegua indossa cappotto, pantaloni e un cappello rosso. I colori di queste dovrebbe essere dalla combinazione di rosso con il nero. A volte, invece di utilizzare una qualsiasi combinazione di strisce rosse e nere. Il costume intero, in particolare il tappo, sono decorate con perline e conchiglie.

Coronar Elegguá. Elegguá corona. Kari-Osha Kari-Osha

Per coronare questo Osha devono essere ricevute prima del guerrieri Orishas. Poi, durante l’incoronazione dovrebbe essere visualizzato il seguente Osha e Orisha.
Eleguá, Oggún, Oshosi, Obbatalá, Oke, Yemayá , Ibeyis, Shangó , Ogué, Oshún y Oyá .
Omo Elegguà ( Hijo de Santo)

Ciascuno di noi è retto dalle vibrazioni cosmiche degli Orixas, che hanno influenza diretta sul nostro modo di percepire la realtà, sulla nostra vita e sui nostri cammini. Avere cognizione di tale influenza non limita assolutamente il libero arbitrio, ma piuttosto è un utile strumento per capire meglio noi stessi, le nostre attitudini, gli ambiti in cui agiamo e ci esprimiamo meglio e, naturalmente, il nostro karma. Il Pae di Santo è in grado di identificare il quadro degli Orixas reggenti di ciascuna persona, detto “Eledà”, che è così strutturato:

-Abbiamo un “Orixà de cabeça” – cioè Orixà di testa, che è il nostro genitore principale, che influenza in maggior misura la nostra personalità. Solitamente è un’energia maschile per gli uomini e femminile per le donne.

-Vi è un secondo Orixà genitore, di sesso opposto al primo, che va a coniugarsi col suo “sposo”, completando così la perfetta dualità del Padre e della Madre celeste.

-Il terzo Orixà è detto “Adjuntò“, ossia l’ausiliario. E’ essenzialmente una sorta di “zio”, anch’egli piuttosto influente, a volte persino più del secondo genitore, a seconda della forza e della polarità (ossia il “sesso”) delle vibrazioni.

-Il quarto Orixà è lo “sposo” che accompagna l’Adjuntò, ovviamente di sesso opposto, per completare il quartetto di vibrazioni in maniera perfetta: due maschili, due femminili, due attivi, due passivi; tutti e 4 gli elementi sono così rappresentati e tutti presenti in noi, sebbene in maniera e percentuale differente. La presenza di questo quarto Orixà serve a completare il quadro, ma la sua influenza sulla personalità è piuttosto bassa.

E’ evidente che, come in molte altre discipline come Numerologia e Astrologia (in cui il tratto marcante è costituito dal segno in cui transita il sole, ma l’ascendente, gli altri pianeti e i loro aspetti aumentano la sfaccettatura caratteriale), non esistono “tipologie pure” di personalità: i vari Orixas “mixano” i loro flussi su di noi, che si compenetrano in dosi differenti dando luogo alla nostra unicità. Se si considera che gli stessi Orixas hanno manifestazioni variegate, spesso già incrociate (cruzade) ad altre, si può facilmente comprendere che esiste un quadro energetico univoco e particolare per ogni persona sulla Terra.

Andiamo ora a scoprire quali sono gli archetipi psicologici di Elegguà.

I figli di Elegguà/Elegbara sono persone di grande potere e responsabilità, abilissimi commercianti, amanti instancabili e appassionati, sono inquieti, impazienti, non conoscono la parola “impossibile”. Sono pronti a dare la vita per ciò in cui credono, ma in genere tendono all’ambiguità, alla violenza, alla derisione e provocazione, all’oscenità e alla depravazoine. Sono unici nell’arte di ispirare fiducie e di abusarne, possono essere psicologicamente instabili, dediti al sesso sfrenato, alla droga e all’alcool, dipendenti della loro incontenibile sete di potere, essere dei poveri sbandati oppure dei pericolosissimi manipolatori, capaci di qualsiasi compromesso pur di ottener il risultato voluto. Non conoscono il senso del limite nè della misura, sono sfrenati ed eccessivi in ogni attività e questo li porta con frequenza a manifestazioni violente e distruttive. Gli intrighi politici, la corruzione, i raggiri e le truffe sono fonte di sicuro successo per i figli di Exù, dotati di un vero talento nel far credere agli altri ciò che vogliono loro. D’altra parte la loro vivida e concreta intelligenza li fa essere dei consiglieri preziosi e zelanti. Exù esiste nella realtà concreta e presente della vita, è l’attimo fuggente, è la consapevolezza che tutto prima o poi finisce e bisogna godere qui e ora di ogni piacere che la vita può offrire. Exù è il piacere di mangiare, di bere, di fumare, il piacere dell’amplesso amoroso, il piacere dell’avere denaro e spenderlo, il piacere del potere, del possesso, della conquista. Egli esiste indifferentemente nel bene e nel male, per lui ogni cosa è semplicemente ciò che è, non possiede il senso della morale, è pura energia creativa, è espressione immediata ed istintiva, è come un bambino che gioca con una bomba atomica, incapace di esprimere giudizi basati sull’etica. Uccidere milioni di persone o bere un bicchiere di vino sono due semplici azioni e come tali possono essere compiute. La valutazione delle conseguenze non rientra nella mentalità di Exù: lui agisce, il resto non è affar suo. Hanno uno sguardo intenso, avvolgente, profondo come la notte; hanno un potenziale incredibile: Exù è il messaggero universale, è in contatto con tutto e tutti: i suoi figli possono acquisire una favella straordinaria e una capacità di comunicazione (sia nel piano fisico che con piani ed entità sottili) assolutamente straordinarie, poi sta a loro esprimere tali doti in accordo coi loro principi, molto spesso a dir poco dubbi. Disponibili con gli amici, sebbene un poco opportunisti, hanno un comportamento imprevedibile; amanti fantasiosi e ardenti, possono amare con la stessa intensità più persone contemporaneamene. Molto vanitosi, celano la loro ambizione dietro uno stile di vita apparentemente semplice; tra i figli di Exù vi sono commercianti, venditori, politici, diplomatici, giornalisti e militari; devono assolutamente evitare l’alcool, che può essere la loro rovina.
Caminos – Strade/ Manifestazioni di Elegguá

Prima di descrivere questi “percorsi” bisogna chiarire il concetto di dualità di questo Orisha,ovvero la metà oscura di questa entità,chiamate Eshu ( o Exù,echu) che non è un diavolo,come spesso viene erroneamente rappresentato nella tradizione giudeo/cristiana.
Tuttavia non inspira un gran terrore, perché la gente sa che, se trattato con riguardo, Eshù lavora a fin di bene, vale a dire che lo si può mandare
a fare del male alle persone cattive o a quelli dai quali si sono ricevuti dei torti o, ancora, a quelli verso i
quali si provano dei risentimenti.
Lo si chiama familiarmente il “Compare” o meglio l’uomo dei crocicchi, poiché è li che si devono
posare di preferenza le offerte che a lui sono destinate.
Poche sono le persone che gli sono dedite, per via del suo supposto sincretismo con il Diavolo; la
tendenza è quella di calmarlo, allor quando si manifesti, di “Assentar” di rabbonirlo per mezzo di sacrifici o di
ereggergli un posto a lui destinato e consacrato e di fare l’iniziazione a favore di suo fratello Ogun con il
quale Eshù condivide il carattere violento e travolgente.
Il luogo consacrato a Eshù è, in generale, all’aria aperta o all’interno di una casetta isolata, oppure
dietro la porta di casa. Egli è simbolizzato da un tridente di ferro conficcato in un monticello di terra, oppure
qualche volta è rappresentato da una statuetta di ferro forgiato del Diavolo che brandisce un tridente.
Il lunedì è il giorno della settimana che gli è consacrato. Le persone che cercano la sua protezione
indossano delle collane di perle di vetro rosse e nere. Gli si fanno le stesse offerte e sacrifici di animali come
in Africa e tutto questo, prima di presentarle agli altri orishà.
A Bahia ci sono, dicono, ventun Eshù uno dopo l’altro, altri parlano di sette soltanto. Certi nomi
possono essere considerati degli attributi, altri sembrano essere parole tratte da canti o formule di lodi;
Come abbiamo già detto, prima di realizzare lo “shire” degli orishà, la cerimonia pubblica in cui gli dei
danzano, a Bahia si fa il “pade”, parola che in yorùbá significa incontro, riunione durante la quale Eshù è
evocato, salutato, complimentato e mandato lontano con un doppio scopo: quello di andare a chiamare gli
altri dei che vengano a partecipare alla festa e quello di allontanarlo perché non venga a combinare qualche
burla di cattivo gusto nel corso della cerimonia.
In definitiva,Elegguá ed Echu,rappresentano la relazione mitica tra la cosa positiva e la cosa negativa, la vita e la morte, il bene e il male, l’inizio ed il fine, la felicità e la disgrazia; formando così un’unità inseparabile vincolata a tutti i problemi e situazioni dell’uomo nella sua vita.

Ci si rivolge ad Exù per ogni genere di problema, da quelli più materiali a quelli metafisici, ci sarà sempre una sua manifestazione disposta ad accoglierci.
Servitore degli Orixàs e polizia dell’astrale, può essere considerato il braccio destro di Dio e del suo piano meraviglioso.
Esso dispone di 21 percorsi (chiamati anche:cammini o manifestazioni)



Elegua Abaile.
Elegua Afrá.
Elegua Agbanukué [Agbanuké].
Elegua Akéru.
Elegua Agongo Ogo.
Elegua Akesan.
Elegua Alá Le Ilú.
Elegua Alá Lu Banshé.
Elegua Alaroye Akokelebiyú.
Elegua Añanki.
Elegua Awó Bara.
Elegua Elufé.
Elegua Barakikeñerí.
Elegua Bara Ala Asuayo [Lasuayo].
Elegua Aggó Meyó.
Elegua Biawooná.
Elegua Eborikeke.
Elegua Agüere Kikeño [Kinkeñe].
Elegua Agatigaga.



Esu-Elegba ALAWANA - Un Elegguá che è ovunque, ma preferisce vivere nella savana o foresta.

Eshu-Elegba AFRA – Un Elegguá che vive regolarmente negli ospedali.

Eshu-Elegba Laroya – Una piccola Elegguá ama vivere sulla soglia di casa

Eshu-Elegba ASHIKUELU – Il Elegguá di Orisha Oko, vive in buchi, grotte e gallerie sotterranee.

Eshu-Elegba AKOKORIJE molto affezionato a giocare con, preferisce sigari. inquieto , es muy divertido. irrequieta, molto divertente. Se le conoce como el Santo Niño de la alegría, es el Elegguá de Shangó a quien siempre acompaña por todos lados. E ‘noto come il Santo Bambino di Gioia, è il Shango Elegguá che è sempre accompagnato da tutti i lati.

Eshu-Elegba BARALAJIKI – Questo Elegguá è molto popolare e conosciuto per due cose: è un mangione rumba. . . Protegge contro il tradimento, l’inganno Oggún Companion.

Eshu-Elegba Banshees LU ALA – L’Orisha del destino

Eshu-Elegba Awere – Il Elegguá dedicato alla Obbatalá, conosciuto come il Hearts muoversi, come il mondo si muove verso la misericordia e la pace.

Eshu-Elegba ANAKI Olokun – Elegguá Questo è noto come il Orisha dei sentimenti profondi e incompreso.

Eshu-Elegba MASANKIO – Elegguá Questo è il Santo Bambino, che ci aiuta a prendere decisioni su problemi difficili. sabio saggio

Eshu-Elegba INA – Elegguá Questo è un compagno inseparabile di Shango,

Eshu-Elegba OBASIN – Questa casseruola Elegguá è seduto nel fango sui libri di diritto

Eshu Elegba NI-Baku – Questo Elegguá rappresenta la nostra ombra e la nostra esistenza. Non ricevuto, viene fornito con ciascuno di noi è sincretismo cattolico che è l’angelo custode

Eshu-Elegba ABARIKOKO – Questo Eshu è presente nelle denunce, le tragedie problemi con la polizia e il carcere.

Eshu-Elegba Agbada – Questo Eshu cammina con Obatala. ha la missione di salvare una persona dal eggun buio

Eshu-Elegba AGBÁLONKÉ – Alos responsabilità di guidare il nuovo defunto. La sua casa è un acaro

Eshu-Elegba AGBÁNUKE – è il custode del ILE, si dice che è il migliore alleato per avere il babalawos

Eshu-Elegba Yoki SOKO – Il Eshu rappresenta l’unione tra IFA e OSHA

Eshu ODDEMASA – devono essere trattati in modo coerente e che è molto volubile e se antender spesso lasciato intrappolare la vita del suo proprietario.

Eshu-Elegba Ojuani ALAROYE LELE – Questo è il Eshu di OGGUN, che è crudele, astuto e molto inquieto. Ogni Orisha ha una sua propria eshu que mangiare e vivere insieme.

Eshu-Elegba MARIMAYÉ – Il custode del cimitero in quanto è lui che ha la chiave di esso,

Eshu-Elegba ALUFAMA – Il Eshu l’unione di due persone, il matrimonio Eshu,

Esu-Elegba AYIKÍ Allah -, la festa, di tremendo. Appetito ribelle Egli rappresenta l’imprevisto, l’inganno e il tradimento.

Pataki di Eshu

Il lato cattivo di Eshù è evidenziato dalle storie seguenti, una delle quali, assai conosciuta, racconta il
modo in cui egli fece litigare due amici che stavano lavorando in campi vicini.
Con lo scopo di provocare il litigio, egli si mise in testa un berretto che da un lato era rosso e dall’altro bianco e si mise a camminare
lungo il sentiero che divideva i due campi.
Dopo poco, uno degli amici fece allusione all’uomo dal berretto bianco, l’altro gli fece notare che il berretto era rosso.
Siccome entrambi erano in buona fede insistevano sulla loro convinzione; incominciarono così a bisticciare con fervore e, infine, con collera, giungendo a
mettersi le mani addosso e ad uccidersi vicendevolmente.

Un’altra leggenda mostra un Eshù più machiavellico.
Egli andò a trovare una regina che era trascurata, da un po’ di tempo, dal suo sposo e le disse:
“Portami qualche pelo della barba del re, tagliali con questo coltello: ne farò un amuleto che lo farà nuovamente innamorare di te come prima”.
Subito dopo andò dal figlio della regina, il principe ereditario, che viveva in un palazzo fuori delle mura
di quello del re.
Era quella la consuetudine, per prevenire ogni tentativo che potesse fare il principe di uccidere il re per salire a sua volta sul trono. “Il re parte per la guerra – gli disse – e ti prega di venire al
palazzo questa sera, accompagnato dai tuoi guerrieri”.
Eshù andò quindi a dire al re:
“La regina, ferita dalla tua freddezza verso di lei, vuole ucciderti per vendicarsi. Stai allerta questa sera.
” Venne la notte, il re si mette a letto e fa finta di dormire e, ben presto, vede la sua sposa avvicinarsi con un coltello in mano e puntarlo alla sua gola; lei, come suggeritole, voleva
soltanto tagliargli qualche pelo della barba e non assassinarlo, ma il re la disarma e incominciano a lottare
con gran frastuono.
Il principe, arrivato a palazzo con i suoi guerrieri, ode delle grida venire dalla stanza del re e si mette a correre.
Vedendo il re con un coltello in mano, il principe pensa che voglia uccidere sua madre; il re, vedendo il figlio entrare nella stanza, in piena notte, armato e seguito dal suo esercito, crede
che si voglia attentare alla sua vita e si mette a gridare aiuto, la sua gente accorre e ne segue una mischia indescrivibile e un massacro generale.

Una storiella più semplice mostra l’attività di Eshù nella vita di tutti i giorni:
c’è una donna che sta vendendo la sua mercanzia al mercato; Eshù da fuoco alla sua casa, lei si precipita verso di essa,
abbandonando le sue cose sulla piazza. Arriva troppo tardi, la casa è bruciata e, nel frattempo, un ladro ha
rubato tutta la sua mercanzia.
Nulla di quanto raccontato sarebbe successo: gli amici non si sarebbero bisticciati, il re e il principe non si sarebbero massacrati a vicenda e la donna al mercato non sarebbe stata rovinata se soltanto ognuno
avesse fatto delle offerte e dei sacrifici come è d’uso per Eshù.
Invocazione in lingua yoruba

IBARAKOU MOJUBA ELEGBA IBACO MOJUBA IBAKO MOJUBA. OMOTE CONICO
IBARAKOU OMOTE AKO MOJUBA ELEGBA KULONA. IBARAKOU MOJUBA
OMOLE KO IBARAKOU MOJUBA OMOLE KO. IBARAKOU MOJUBA AKO ELEGBA
KULONA ACHE IBAKOU MOJUBA. ACHE ELEGBA KULONA IBARAKOU MOJUBA
OMOLE KO AKO ACHE. ARONGO LARO AKONGO LAROYE ELEGBA KULONA A
LAROYE COMA. KOMIO AKONKO LAROYE ELEGBA COMA KOMIO ACHE.
AKONKA LARO AKONKO LARO AKO ACHE IBA LA GUANA ELEGBA. LAROYE
AKONKO E LAROYE E LAROYE E LAROYE AKONKO AKONKO LAROYE AKONKO
LA GWANA E LAROYE.

oppure

ELEGGUÁ!!! Eleggua! MAFEREFUN!!! Maferefun!
Alalè le cupachê ago meco, Alala fa cupachê te cum,
Eleguuâ Ago Laroye Agosto Eleguuâ Laroye
Echu beleke inka Eshu Bi Eshu Bi Echu inka Belek
mamakeña,ofemi, mamakeña, ofemi,
moforibale Oludumare bara male Oludumare maschio bara moforibale
Babamilogue, Okuloguô, eyeloguô, Babamilogue, Okuloguô, eyeloguô,
ofuloguô iguaraye abollo kereketè. iguaraye ofuloguô kereketè Dent.
Rezo a Elegguà

Alároye akí loyú barbabá Ború, Ború Bí,
Eshú Boshishé,
Eshú Bara, Barakikeño.

giovedì 19 luglio 2012

LAS 30 REGLAS DE ORO DEL BAILARÍN

www.saborcuba.it1. No mirar al piso (a menos que se pida).
2. Tener conciencia corporal (conoce tu cuerpo).
3. Cuidar tus brazos, siempre siempre siempre calentar antes de clase o de una presentación.
4. Trabajar la memor...ia corporal (memoriza las secuencia).
5. Seguir el ritmo.
6. Guarda silencio (el bailarin no habla, baila).
7. Nada de chicle (es dificil coordinar cuando masticas).
8. No pelear por los puestos (ganalo).
9. Tener conciencia espacial (conoce el espacio en el que vas a bailar).
10. Dominar mi cuerpo y moverme segun mis posibilidades y limitantes (para cuidarme y evitar lesionarme).
11. Hacer bien el roll (el papel que requiere la interpretación).
12. Cuida tu energia (moderala para hacer todo con la misma).
13. Acepta tus errores y corríjelos (el coreografo o profesor no es tu enemigo).
14. Entrena diariamente.
15. Se puntual, disciplinado y responsable.
16. Resiste el dolor (tendrá su recompensa).
17. Come bien.
18. Duerme bien.
19. Ensaya (tanto como sea necesario).
20. Usa la ropa adecuada, cuida tu calzado y mas tus pies.
21. Bebe suficiente agua.
22. Sonríe (nadie tiene que saber que te duele).
23. Si te enfermas reposa (pero mejor no te enfermes).
24. Baila de dia y de noche, disfruta ( y demuéstralo).
25. Haz lo que te piden como y cuando te lo piden (no mas y no menos).
26. Jamas te limites (explora lo que puedes lograr).
27. Haz las cosas bien y lo mejor que puedas (sino, no las hagas).
28. Supérate constantemente.
29. Apasionate, el día que te aburras de hacerlo abandonalo!!...
Ah y algo mas...
30. El bailarin sigue las reglas... el resto de los mortales solo las leen

martedì 17 luglio 2012

Corsi Base per principianti Salsa, Merengue,Bachata

Corsi Base per principianti
I nostri corsi base sono adatti a chiunque voglia avvicinarsi ai balli caraibici da zero. I maestri sono Adriana Valier maestra cubana Marco Pavan e Andrea.
il programma del corso base prevede un'introduzione al merengue per iniziare a spostare il peso del corpo poi la bachata per imparare le basi di questo bellissimo ballo dominicano e poi la salsa cubana fino ad arrivare a realizzare delle semplici figure - coreografie alla fine delle 8 lezioni poi ci sono i moduli successivi a livelli crescenti   
Da Settembre iniziano i nostri nuovi corsi di ballo
SE TI ISCRIVI A 1 CORSO PUOI FREQUENTARE GLI ALTRI GRATIS
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 17 SETTEMBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso BASE PRINCIPIANTI Salsa, Merengue, Bachata
Palestra Elan Vital
Via Goito, 132
Padova
Zona Bassanello
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 1 OTTOBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso BASE PRINCIPIANTI
Salsa, Merengue, Bachata
nuova sede sabor de cuba accademia cavalleresca saonara
Accademia Cavalleresca
Via Frassanedo, 88
Saonara
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 18 SETTEMBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso BASE PRINCIPIANTI
Salsa, Merengue, Bachata
Palestra delle Scuole Medie Tommaseo
Via Mons.Beggiato 50
Conselve
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 26 SETTEMBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso BASE PRINCIPIANTI
Salsa, Merengue, Bachata
Palestra Golden Club
Via Giacomello, 12
Legnaro
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 03 OTTOBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso BASE PRINCIPIANTI
Salsa, Merengue, Bachata
Palestra Tersicore
Via Marconi 94
Cadoneghe

I nostri corsi si tengono solitamente presso palestre, locali, discoteche, centri sportivi  nella zona di Padova e Provincia e sono costituiti  per la Salsa, Merengue e Bachata da 8 livelli con un programma ben preciso per ogni livello ogni livello dura 8 lezioni . Dal 2° livello in poi l’insegnamento è dedicato principalmente alla salsa cubana ed oltre alle coreografie verranno introdotte anche coreografie di Bachata,  elementi di Rueda de Casino, elementi di Rumba Cubana, Gestualità e Portamento del corpo adattati al livello ed in base alle capacità di apprendimento degli allievi
Corso Salsa, Merengue, Bachata livello base principianti 1°livello
Comprende l’insegnamento della base del merengue, della bachata e della salsa cubana. Al termine di questo corso saprete ballare il merengue, la bachata e la salsa utilizzando anche alcune semplici coreografie
Corso Salsa, Merengue, Bachata livello intermedio dal 2° al 5° livello
Dedicato principalmente alla salsa cubana e al suo sviluppo con coreografie via via più complesse. In questo corso vengono sempre periodicamente ripresi il merengue e la bachata anch’essi con coreografie sempre più complesse
Corso Salsa, Merengue, Bachata livello avanzato dal 6° all'8° livello
Principalmente dedicato alla salsa in cui vengono collegate le coreografie tra loro in modo da ballare in maniera armonica e fluida; in questo corso sono inserite anche figure di salsa portoricana mambo NY style
I corsi di balli caraibici solitamente sono dedicati principalmente alla salsa poiché è il ballo più conosciuto ed ambito da imparare. Nelle discoteche, pub, circoli “latini” solitamente viene “suonata” dai dj  salsa cubana  infatti i corsi  e ovviamente la maggior parte delle richieste di insegnamento riguardano la salsa. Anche la bachata occupa una buona parte della serata latina un po’ dappertutto ma per impararla oltre le basi è necessario frequentare un corso specifico di questo ballo. La frequenza solitamente di 1 volta alla settimana dei corsi permette, se si affrontano merengue, bachata e salsa di apprendere dei primi due balli le basi e qualche semplice figura. La parte più corposa e consistente dei corsi è dedicata alla  salsa poiché un po’ più complessa da imparare rispetto a merengue e bachata  e richiede un numero più elevato di lezioni per poter riuscire a ballare tranquillamente in sala da ballo. E’ un peccato che nei locali il merengue sia poco o per niente suonato dai dj dato che è un ballo molto divertente e che aiuta ad apprendere il movimento base dei balli caraibici “cuban motion” cioè il movimento cubano.

Per poter ballare tutti questi ritmi merengue, bachata, salsa senza prevalenza di uno rispetto all’altro dobbiamo frequentare locali con latini con cubani, dominicani ecc.  ecc.   poiché nella cultura di questi popoli dai quali sono nati i balli caraibici lo scopo principale della serata è il divertirsi e non il farsi vedere ed apparire come è di consuetudine nella nostra società.
 
  Un  altro elemento di differenza tra il modo di ballare dei latini e italiani è che i primi ballano con tutto il corpo mentre gli europei in generale privilegiano le figure e le coreografie complesse data la difficoltà a muovere il corpo in isolamento. Apprendere i balli caraibici tramite un corso dovrebbe essere visto come l’apertura di una porta ad una cultura diversa dalla nostra.

Bisognerebbe iniziare ad imparare il movimento del corpo prima di apprendere le tanto desiderate figure. I piedi dovrebbero tenere il ritmo della musica indipendentemente dal resto del corpo.

Bisognerebbe dedicare parecchie lezioni del corso a capire la musica, la clave, il tempo e soprattutto ai passi base e al movimento del corpo in isolamento. L’ideale sarebbe iniziare e frequentare sia un corso di salsa, merengue, bachata che un corso di gestualità e portamento in modo da apprendere pari passo sia i passi,  le figure ed il movimento del corpo tipico di questi balli caraibici che anche se apparentemente diversi l’uno dall’altro hanno tutti lo sesso comune denominatore.

Ovviamente successivamente al corso frequentato è importante andare in sala da ballo per poter mettere in pratica quanto appreso al corso.

Spesso accade, all'inizio, che quello che si è appreso durante la lezione in palestra non si ricorda perfettamente in sala da ballo poichè l'ambiente la situazione è un po' diversa rispetto all'ambiente palestra ma insistendo con corsi e lezioni e frequentando con una certa costanza la sala da ballo tutto questo sparisce lasciando spazio solo al divertimento

Corsi intermedi Salsa Cubana, Rueda de Casino

Corsi intermedi Salsa e Bachata
Ci presentiamo siamo Adriana Valier Drullet e Marco Pavan  Maestri professionisti diplomati MIDAS  (Maestri Italiani Danza Sportiva) tecnici federali FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva) in discipline caraibiche
I nostri corsi si tengono solitamente presso palestre, locali, discoteche, centri sportivi  nella zona di Padova e Provincia e sono costituiti  per la Salsa, Merengue e Bachata da 8 livelli con un programma ben preciso per ogni livello. Dal 2° livello in poi l’insegnamento è dedicato principalmente alla salsa cubana ed oltre alle coreografie verranno introdotte anche coreografie di Bachata,  elementi di Rueda de Casino, elementi di Rumba Cubana, Gestualità e Portamento del corpo adattati al livello ed in base alle capacità di apprendimento degli allievi

Corso Salsa, Merengue, Bachata livello base principianti 1°livello
Comprende l’insegnamento della base del merengue, della bachata e della salsa cubana. Al termine di questo corso saprete ballare il merengue, la bachata e la salsa utilizzando anche alcune semplici coreografie

 Corso Salsa, Merengue, Bachata livello intermedio dal 2° al 5° livello


Dedicato principalmente alla salsa cubana e al suo sviluppo con coreografie via via più complesse. In questo corso vengono sempre periodicamente ripresi il merengue e la bachata anch’essi con coreografie sempre più complesse



Corso Salsa, Merengue, Bachata livello avanzato dal 6° all'8° livello



Principalmente dedicato alla salsa in cui vengono collegate le coreografie tra loro in modo da ballare in maniera armonica e fluida; in questo corso sono inserite anche figure di salsa portoricana mambo NY style




Da Settembre iniziano i nostri nuovi corsi di ballo vari livelli dal Base Principianti all'Avanzato Coreografico ecco di seguito l'rario completo
delle lezioni di prova gratuite SE TI ISCRIVI A 1 CORSO PUOI FREQUENTARE GLI ALTRI GRATIS

PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 17 SETTEMBRE
Ore 22.00 - 23.00
Corso INTERMEDIO
Salsa, Bachata, Rueda
Palestra Elan Vital
Via Goito, 132
Padova
Zona Bassanello
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 1 OTTOBRE
Ore 22.00 - 23.00
Corso INTERMEDIO
Salsa, Bachata, Rueda
nuova sede sabor de cuba accademia cavalleresca saonara
Accademia Cavalleresca
Via Frassanedo, 88
Saonara
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 18 SETTEMBRE
Ore 22.00 - 23.00
Corso INTERMEDIO
Salsa, Bachata, Rueda
Palestra delle Scuole Medie Tommaseo
Via Mons.Beggiato 50
Conselve
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 26 SETTEMBRE
Ore 22.00 - 23.00
Corso INTERMEDIO
Salsa, Bachata, Rueda
Palestra Golden Club
Via Giacomello, 12
Legnaro
--------------------
PRIMA LEZIONE PROVA GRATUITA 03 OTTOBRE
Ore 22.00 - 23.00
Corso INTERMEDIO
Salsa, Bachata, Rueda
Palestra Tersicore
Via Marconi 94
Cadoneghe

I corsi intermedi sono principalmente dedicati alla salsa cubana e alla rueda de casino si inizia dalle figure più semplici per poi andare via via su di livello e realizzare coreografie immediatamente utilizzabili nei locali latino americani della zona

Corso avanzato laboratorio coreografico gestualit reggaeton folklore cubano

Laboratorio Coreografico
PRIMA LEZIONE  PROVA GRATUITA
27 SETTEMBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso AVANZATO COREOGRAFICO
Salsa Cubana,
Timba Cubana
Rueda de Casino,
Palestra Elan Vital
Via Goito, 132
Padova
Zona Bassanello

PRIMA LEZIONE
PROVA GRATUITA
27 SETTEMBRE
Ore 22.00  - 23.00
Corso Coreografico Gestualità, Folklore Afrocubano, Reggaeton, Rumba Cubana
Palestra Elan Vital
Via Goito, 132
Padova
Zona Bassanello
questi corsi sono dedicati a chi balla già da alcuni anni e sono specifici per realizzare coreografie da portare nei locali discoteche. Sono corsi in cui si richiede impegno da parte dei partecipanti, dedizione interesse ad imparare anche i dettagli che l'insegnante vuole migliorare in ciascun allievo. Si fa tutto salsa cubana, timba cubana, afro cubano, baile de santeria, rumba cubana, rueda de casino. Può partecipare chiunque abbia delle buone basi di salsa l'importante è che dimostri impegno e voglia di imparare. Una volta realizzate le coreografie verranno fatti e studiati assieme i costumi per andare in scena. E'un corso per imparare a ballare bene curando i minimi particolari
Corso Avanzato Coreografico a Padova
il giovedì sera dalle 21.00 alle 22.00  Corso dedicato alla Salsa Cubana, Timba Cubana, Rueda de Casino è un corso adatto a chi balla almeno da 2 anni. Durante questo corso si farà gestualità, figure ed è atto a realizzare coreografie di salsa rueda e timba cubana per esibizioni
Corso Coreografico Gestualità, Folklore Afrocubano, Reggaeton, Rumba Cubana
il giovedì sera dalle 22.00 alle 23.00 Corso dedicato alla Gestualità, Rumba Cubana, Santeria Cubana, Folklore Afrocubano è un corso adatto a tutti i livelli dato che pochi e quasi nessuno conosce veramente questi balli anche se balla da tempo questi balli è un corso atto a realizzare coreografie per esibizioni.
Saranno spiegati i movimenti del corpo e sviluppate un po' alla volta delle coreografie. Lo scopo del corso è quello di apprendere il corretto portamento femminile e maschile sia in coppia che in assolo. E' un percorso di apprendimento delle basi dei balli che danno origine alla nostra tanto amata salsa.  La salsa moderna (Timba Cubana) al suo interno spesso intervalla pezzi di Reggaeton, Rumba ecc.  che richiamano anche momenti di assolo dei ballerini e imparare ad interpretarli renderà il nostro ballo ancora più ricco e divertente oltre ad essere un esercizio fisico molto completo

Corso di Bachata, Bachatango, Bachata Dominicana

PRIMA LEZIONE
PROVA GRATUITA
05 OTTOBRE
Ore 21.00 – 22.00
Corso dedicato alla Bachata, Bachatango,Bachata Dominicana
Palestra Elan Vital
Via Goito, 132
Padova
Zona Bassanello

il venerdì sera dalle 21.00 alle 22.00
E' un corso dedicato a chi vuole apprendere la Bachata nelle sue diverse espressioni stilistiche e vuole approfondire questo bellissimo ballo sensuale talvolta un po' trascurato per la tanto amata salsa. Si insegnerà il movimento del corpo tipico della Bachata alcune figure di Bachata tradizionale, di Bachatango e di Bachata Dominicana (stile originale autentico della Bachata)

Corso di Bachata, Bachatango, Bachata Dominicana
E' un corso dedicato a chi vuole apprendere la Bachata nelle sue diverse espressioni stilistiche e vuole approfondire questo bellissimo ballo sensuale talvolta un po' trascurato per la tanto amata salsa.

Bachatango
E' la moda del momento unisce tecniche di tango argentino a tecniche di bachata è un ballo molto sensuale e passionale e deve essere ballo solo in coppia non può essere ballato singolarmente.

Bachata Dominicana
Lo stile autentico della bachata con poche figure ma con movimento del corpo. Si balla molto ravvicinati con movimenti lenti e talvolta veloci e impetuosi e con virtuosismi  con i piedi

Bachata
Le sue origini “conosciute” risalgono agli anni venti nella Repubblica Dominicana del secolo XX, il termine bachata definiva un tipo di riunione sociale, così definito per la presenza di vari generi musicali, la parola bachata, è sinonimo di: divertimento, festa. La bachata era una forma di festa che veniva fatta ovunque, sotto l'ombra di un albero del quartiere, o in un angolo qualunque. Il nome designava, dunque, più che un tipo di musica, un ambiente sociale di vicinato o di quartiere, definito per la presenza del ballo ed un insieme di musiche popolari. Quel divertimento "coniugava musica, ballo, relazioni amorose, corteggiamenti, amicizie, e molti altri atteggiamenti" La tematica essenziale della musica era dal principio di tipo tragico-malinconico; si raccontava di tradimenti amorosi, dei ricordi, degli ostacoli alla felicità, della fatica economica; le canzoni avevano un testo narrativo e descrittivo, con frasi cariche di doppio senso.A partire dagli anni trenta, il tipo di celebrazione che era la bachata si estende fino ai bar, alle case di appuntamento, e altri posti simili. I gruppi che suonavano le bachatas erano chiamati "conjuntos de bachatas"

lunedì 2 luglio 2012

Da settembre in pentola TANTISSSSIME NOVITA' ......TRA POCO .......LO SAPRETEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!

sabato 30 giugno 2012

venerdì 22 giugno 2012

Questa sera dalle 23 saremo alla Barchessa In Bloom ; Domani sera mega serata al Paradiso Latino pizzata fine stagione e esibizione ELEGUA

venerdì 15 giugno 2012

mercoledì 13 giugno 2012

Sta sera lezione a Legnaro poi tutti al Geco Latino Esibizione Elegua ciaooo

venerdì 8 giugno 2012

Questa sera ore 21 corso base Elan Vital poi ore 22 Prova generale Saggio e poi tutti al Paradiso Latino Domenica Saggio a Legnaro

venerdì 1 giugno 2012

Questa sera corso base Padova poi tutti al Paradiso Latino cumple Andreino domani sera ESIBIZIONE ELEGUA Legnaro Festa del Cavallo

mercoledì 30 maggio 2012

Questa sera ore 21 corso Base a Legnaro ore 22 intermedio in contemporanea a Cadoneghe corso Base

venerdì 25 maggio 2012

Questa sera ore 21 Corso base padova elan vital poi tutti al Paradiso Latino tavolo SABOR DE CUBA e domani sera ci siamo esibizione al Relax

venerdì 18 maggio 2012

Questa sera ore 21 corso base Elan Vital poi tutti al paradiso latino tavolo sabor de cuba

giovedì 17 maggio 2012

mercoledì 16 maggio 2012

Oggi base ore 21 Legnaro e ore 22 Intermedio in contemporanea Cadoneghe ore 21 base

martedì 15 maggio 2012

lunedì 14 maggio 2012

venerdì 11 maggio 2012

Oggi corso Base a Padova Elan Vital poi tutti al Paradiso Latino dalle 23 circa ciaoo

giovedì 10 maggio 2012

Oggi NUOVO CORSO BASE ACCELERATO SALSA ORE 21 ELAN VITAL poi dalle 22 allenamento Eleguà

venerdì 4 maggio 2012

Questa sera ore 21 corso base padova elan vital poi tutti al Paradiso Latino ciaoo

giovedì 3 maggio 2012

mercoledì 2 maggio 2012

Questa sera Mercoledì ore 21 lezione a Legnaro base ore 22 intermedio e a Cadoneghe ore 21 base

lunedì 30 aprile 2012

Questa sera ore 23 CI troviamo tutti presenti al Paradiso Latino tavolo Sabor de Cuba

domenica 29 aprile 2012

Domani sera lunedi si fa ponte non c'e' lezione a Padova Elan vital CI si vede dopo al Paradiso Latino ciao
Domani sera tavolo sabor de Cuba al Paradiso Latino ciao CI vediamo Li ore 23 circa

venerdì 27 aprile 2012

Questa sera ore 21 Corso Base a Padova Elan Vital poi PARADISO LATINO TAVOLI SABOR DE CUBA

martedì 24 aprile 2012

Oggi ore 21 base a Conselve e ore 22 intermedio poi tutti al Paradiso Latino Festa delle Scuole ciaoo

lunedì 23 aprile 2012

venerdì 20 aprile 2012

Oggi ore 21 Corso Base Padova poi dalle 23 Paradiso Latino Tavoli Sabor de Cuba e anche MARTEDI' 24 PARADISO LATINO FESTA DELLE SCUOLE

giovedì 19 aprile 2012

Oggi ore 21 Intermedio Padova Elan Vital e poi Eleguà ore 22 TUTTI PRESENTI

mercoledì 18 aprile 2012

Questa sera Legnaro corso base ore 21 corso intermedio ore 22 in contemporanea corso base a cadoneghe

lunedì 16 aprile 2012

Oggi 16/04 ore 21 Base salsa Elan Vital Poi allenamento Elleguà ore 22 tutti puntuali grazie

venerdì 13 aprile 2012

Sta sera ore 21 SALSA CORSO BASE e poi PARADISO LATINO TAVOLI SABOR DE CUBA

giovedì 12 aprile 2012

Questa sera Intermedio ore 21 e poi lezione di REGGAETON E GESTUALITA' PALESTRA ELAN VITAL PADOVA

mercoledì 11 aprile 2012

Questa sera Legnaro corso base ore 21 e Intermedio ore 22 domani sera ore 22 Padova Reggaeton e Gestualità

venerdì 6 aprile 2012

Questa sera corso base all'elan Vital Padova poi Paradiso Latino e domani al Cubania Total a Riccione grande week end auguri buona Pasqua!!!

giovedì 5 aprile 2012

lunedì 2 aprile 2012

Si ricomincia la settimana Oggi doppio appuntamento Padova ore 21 Base ore 22 ELEGUA' e Legnaro ore 21 Base

sabato 31 marzo 2012

Domani sera ore 1830 Stage di REGGAETON Music Show Baar poi si magna super cena ristorante poi si balla col Mecanico DJ te esperamos

venerdì 30 marzo 2012

Oggi venerdì 30 marzo ore 21 Corso Base 1 Padova Elan poi Paradiso Latino Tavoli SABOR DE CUBA e pronti per DOMENICA STAGE REGGAETON!!!

mercoledì 28 marzo 2012

Questa sera Legnaro ore 21 corso base ore 22 Intermedio in contemporanea a Cadoneghe corso base ore 21 ciaoo

venerdì 23 marzo 2012

Oggi Venerdì alle 21 Padova Elan Vital corso Base poi tutti al Paradiso Latino Tavoli Sabor de Cuba....

giovedì 22 marzo 2012

mercoledì 21 marzo 2012

Oggi mercoledì Legnaro ore 21 base ore 22 intermedio e Cadoneghe ore 21 base ciaoo

martedì 20 marzo 2012

lunedì 19 marzo 2012

venerdì 16 marzo 2012

Questa sera corso base ore 21 Padova e poi al Paradiso Latino dalle 23 tavoli Sabor de Cuba

giovedì 15 marzo 2012

Oggi ore 21 Intermedio a Padova e ORE 22 LEZIONE MENSILE di REGGAETON e GESTUALITA' FEMMINILE PORTAMENTO MASCHILE SALSA non serve prenotare

mercoledì 14 marzo 2012

Oggi mercoledì legnaro ore 21 base ore 22 intermedio rueda e a cadoneghe base ore 21 ....DOMANI SERA ORE 22 PADOVA REGGAETON E GESTUALITA'

martedì 13 marzo 2012

venerdì 9 marzo 2012

Weekend: sta sera ore 21 corso base; poi Paradiso Tavoli Sabor de Cuba poi Sabato sera Da Ezio a Teolo ciaooo

mercoledì 7 marzo 2012

Questa sera ore 21 Base 1 legnaro ore 22 Intermedio e a Cadoneghe ore 21 Base 1

lunedì 5 marzo 2012

sabato 3 marzo 2012

Ci siamo quasi domani palestra Elan Vital ore 1730 stage di Rumba Cubana e poi si balla finche' ci va con Adriana Cuba e Marco ciaooo

venerdì 2 marzo 2012

Questa sera ore 21 Base Elan Vital poi ore 23 Tavolo Sabor de Cuba e DOMENICA STAGE RUMBA CUBANA Elan Vital ore 17.30

mercoledì 29 febbraio 2012

Oggi 29 febbraio ore 21 Legnaro Base e ore 22 Intermedio Rueda e a Cadoneghe Base ore 21

martedì 28 febbraio 2012

Oggi martedì 28 Conselve Base salsa ore 21 e alle 22 intermedio salsa e rueda

lunedì 27 febbraio 2012

venerdì 24 febbraio 2012

Questa Sera ore 21 Corso Base Elan Vital Poi tutti al Paradiso Latino Sala Mecanico DJ tavoli Sabor de Cuba

martedì 21 febbraio 2012

Oggi martedì grasso corsi regolari a Conselve poi per chi vuole tutti al Paradiso Latino Tavolo Sabor de Cuba con Andreino

venerdì 17 febbraio 2012

giovedì 16 febbraio 2012

martedì 14 febbraio 2012

venerdì 10 febbraio 2012

Oggi ore 21 CORSO BASE ELAN VITAL poi MEGA FIESTA AL PARADISO COMPLEANNO MECANICO DJ

giovedì 9 febbraio 2012

Oggi 9 febbraio ore 21 Intermedio ore 22 Reggaeton e Gestualità e domani super fiesta al Paradiso cumple Mecanico

martedì 7 febbraio 2012

Quesra sera ore 21 base a Conselve ore 22 Intermedio coreografia y un poquita de bachata

lunedì 6 febbraio 2012

Questa sera doppio appuntamento Padova Base 2 e Legnaro corso base 1 Con Andrea ....poi a Padova ELEGGUA'

venerdì 3 febbraio 2012

Oggi 3 febbraio 2012 ore21 PRIMA LEZIONE NUOVO CORSO BASE PADOVA ELAN VITAL poi dalle 23 al Paradiso Tavoli SABOR DE CUBA Pista Mecanico DJ

giovedì 2 febbraio 2012

Questa sera 2 febbraio Padova ore 21 Intermedio ore 22 Reggaeton Gestualità Afro Rumba e .....Elegguà

martedì 31 gennaio 2012

Ieri sera a Conselve abbiamo iniziato la coreografia di salsa e rueda direi un buon inizio...e sta sera a Legnaro ore 22 si replica ciaoo
Questa sera Conselve ore 21 base e ore 22 Intermedio Rueda

lunedì 30 gennaio 2012

Questa sera Ore 21 LEGNARO 1° LEZIONE BASE con Andrea e ore 21 Padova lezione Corso Base 2 Con Marco e Adry ciaoo

domenica 29 gennaio 2012

Questo pomeriggio ore 1730 Palestra Elan Vital STAGE GESTUALITA' e PORTAMENTO ciaoo

sabato 28 gennaio 2012

venerdì 27 gennaio 2012

Questa sera ore 21 lezione prova gratuita NUOVO CORSO BASE PADOVA ELAN VITAL e DOMENICA STAGE GESTUALITA' ELAN VITAL ORE 17.30 - 18.30

giovedì 26 gennaio 2012

Questa sera 26 gennaio 2012 Elan Vital ore 21 Intermedio salsa e ore 22 Reggaeton e Gestualità

mercoledì 25 gennaio 2012

Questa sera Legnaro ore 21 corso base ore 22 intermedio e a Cadoneghe ore 21 corso base

martedì 24 gennaio 2012

Sta sera ore 21 Conselve Base ore 22 Intermedio e Padova Gym Center ore 21 base

lunedì 23 gennaio 2012

Questa sera LEZIONE PROVA GRATUITA LEGNARO con Andrea e Padova Elan Vital corso Base 1 sempre ore 21

venerdì 20 gennaio 2012

giovedì 19 gennaio 2012

Questa sera 19 gennaio ore 21 intermedio e ore 22 reggaeton e gestualità ciao

giovedì 12 gennaio 2012

Questa sera ore 21 intermedio a Padova Palestra Elan Vital e alle 22 Reggaeton e gestualita'

mercoledì 11 gennaio 2012

Oggi 11/1/12 Legnaro Base ore 21 Intermedio Avanzato ore 22 e Cadoneghe ore 21 Base ciaooo

martedì 10 gennaio 2012

Questa sera ore 21 Conselve corso base ore 22 intermedio e Padova Gym Center ore 21 corso base

sabato 7 gennaio 2012

Sta sera si replica ancora ....ore 23 Paradiso Latino con ANDREINO Tavolo SABOR DE CUBA

venerdì 6 gennaio 2012

Sta sera si replica Paradiso Latino ci vediamo nella nuova sala del Meca ore 23 circa

giovedì 5 gennaio 2012

Questa sera giov 5 e domani sera ven 6 saremo al Paradiso Latino dalle 23 circa tavolo Sabor de Cuba in sala Mecanico DJ ciaoo a dopo ...

martedì 3 gennaio 2012